Ristorante e azienda agricola

E' qualcosa che si avverte subito. Col cuore e col palato. Va oltre le definizioni: qualità, biologico, km 0.

E' la passione. La passione di cucinare la verdura del tuo orto, impastare con le uova del tuo pollaio, offrire i prodotti degli animali che chiami per nome, stappare una bottiglia della cantina dell'amico di famiglia o cucinare la ricetta della nonna, esattamente come la faceva lei. 

La qualità della tavola nasce dal piacere di trasformare i prodotti della propria azienda, di tenere vive le tradizioni di un territorio, dal gesto antico di condividere con l'ospite il meglio della propria dispensa e della propria cantina. 

Questa è la vocazione del Ristorante Il Rosone, unito all'ubicazione fortunata in un territorio come quello parmense che fa dell'eccellenza gastronomica il proprio fiore all'occhiello e ad un'ambiente accogliente e curato in cui ogni commensale si sente come a casa propria, in un giorno di festa.

 

Il Ristorante

 

Pochi tavoli, mille attenzioni. Nella cucina, intorno all'antico forno, le ricette locali diventano piatti invitanti che raccontano storie di bosco, di pascolo e campagna.

Tortelli di erbette con la ricotta di giornata del caseificio vicino, tortini con le verdure dell'orto, costaiole d'agnello impanate e fritte, prelibatezze di cacciagione e cinghiale, polenta e funghi, tartufo nero, frittatine coi prugnoli, salumi della valle, crostate di marmellate, torte fatte in casa e un menù sempre nuovo, rigorosamente ispirato agli ingredienti di stagione. Ad accompagnare i piatti, l'acqua delle fonti del Ventasso e i vini della locale cantina di Torrechiara: lambrusco, gutturnio, bonarda, malvasia, sauvignon e un'attenta selezione di vini italiani.

 

 

L'Azienda Agricola

 

Quattrocento metriquadrati di orto, ordinati e curati come un giardino da Giulio, campi di patate e foraggio. Venti pecore di razza cornigliese al pascolo. E poi, conigli, galline, oche...

L'azienda ospita anche cavalli per l'ippoturismo, di cui si occupa con passione Nicholas, il figlio maggiore.

E, oltre alla campagna e agli animali, c'è il bosco, secolare risorsa per gli abitanti di queste colline, da cui ricavare funghi, tartufi, castagne, cacciagione e legna da ardere nel camino quando arriva l'autunno. 

Un'azienda agricola improntata ad una produzione limitata e di qualità, alla sostenibilità ambientale, su misura delle esigenze dalla famiglia e degli ospiti dell'agriturismo.